Cerca
  • Davide Galante

Co-creazione di una storia corale

Aggiornato il: 25 mag 2018

La nostra storia di sostenibilità deve raccontare ai consumatori cosa stiamo facendo per contribuire alla costruzione di un mondo più sostenibile, un'impresa che richiede uno sforzo corale da parte di moltissimi attori.


Per questo nella storia non dovremmo evidenziare solo le nostre qualità e capacità interne di problem-solving, ma anche mostrare i risultati che abbiamo raggiunto ascoltando e coinvolgendo tutte le parti interessate e coinvolte nelle nostre attività.


Qualcuno che conosce bene i nostri stakeholders dovrà quindi aiutarci ad includere nella nostra storia anche i loro contributi ed il loro punto di vista.

Un gruppo di lavoro composto da un editor (esperto di storytelling archetipico) e da alcune persone della nostra organizzazione capaci di rappresentare il punto di vista dei nostri key stakeholders, ci aiuterà nel processo di co-creazione della storia.


Il gruppo lavorerà in uno spazio creativo dedicato, chiamato writers' room. In questo spazio l'editor ed i membri del gruppo si confronteranno per definire la personalità e le priorità di ognuno dei nostri stakeholders.


Successivamente ogni membro del gruppo risponderà per conto di uno degli stakeholders a questa domanda: "quali risultati abbiamo raggiunto lavorando insieme alla vostra organizzazione?".


L'editor dovrà ascoltare e raccogliere i diversi punti di vista in una bozza della storia, che riassuma i tratti distintivi degli stakeholders e tutte le risposte fornite.


La bozza verrà ridiscussa all'interno del gruppo, e poi corretta e riscritta dall'editor, fino a quando ognuno dei membri del gruppo avrà confermato che la personalità ed il punto di vista del proprio stakeholder siano stati espressi correttamente.


A questo punto saremo certi che la nostra storia non sarà un assolo, ma un racconto corale.


World Funk Pictures - P.I. e C.F. 10924860967 - Via San Rocco, 5 - 20090 - SEGRATE