Scegli i canali di distribuzione giusti per i tuoi contenuti

Hai finalmente realizzato i tuoi primi contenuti? Bene, è arrivato il momento di pubblicarli sui canali di distribuzione che ti permetteranno di raggiungere e coinvolgere nel modo migliore il tuo pubblico.


I canali da considerare includono ad esempio:

  • una o più pagine del tuo sito web

  • le tue campagne di marketing inbound

  • le tue campagne di e-mail marketing outbound

  • i tuoi profili Social

  • il tuo canale YouTube

  • la tua forza vendita

  • altri siti web di partners, distributori, ecc.



Quando impostiamo un progetto di content marketing, dobbiamo definire in anticipo i canali di distribuzione che utilizzeremo, partendo dalla identificazione di una nostra proprietà digitale dove i visitatori potranno esplorare tutti i contenuti del nostro progetto.


Negli ultimi anni molti grandi brand hanno creato intere sezioni sui loro siti web con l’obiettivo di coinvolgere i potenziali clienti il più a lungo possibile con i loro contenuti per poi guidarli verso l'acquisto dei loro prodotti o servizi.


La distribuzione non comporta, però, solo dalla individuazione dei canali da utilizzare: dobbiamo decidere anche come organizzare, gestire ed archiviare i nostri contenuti. Se in questo momento disponiamo solo di pochi contenuti, potremmo pensare che questa non sia ancora una priorità, ma nel giro di poco tempo saremmo costretti a cambiare idea. L'esperienza insegna, infatti, che è molto più facile scegliere la soluzione migliore per gestire e archiviare i nostri contenuti nella fase di avviamento delle nostre attività di content marketing piuttosto che doverlo fare quando siamo già partiti. Un eventuale cambio di rotta, infatti, potrebbe essere molto costoso e impegnativo.


Per quanto concerne in particolare l’hosting dei video, possiamo scegliere tra un servizio gratuito, un servizio a pagamento o una combinazione di entrambi. Con l'aumento della produzione dei contenuti potrebbe aumentare anche la necessità di utilizzare una piattaforma di hosting più solida. Sebbene le piattaforme gratuite siano la soluzione di hosting più popolare, è comune per le organizzazioni utilizzare piattaforme aziendali sia gratuite che a pagamento.